Bikepacking, Video

Baja Divide in bikepacking, by Tales on Tyres

 

Il “Baja Divide” è un nuovo ma già affermato percorso di bikepacking (creato da Lael Wilcox e Nicholas Carman) lungo 2735 km, che inizia a San Diego negli Stati Uniti, e attraverso tutta la lunghezza della penisola di Baja California arriva fino a San Jose del Cabo, in Messico.

La penisola, che divide l’Oceano Pacifico e il Mar di Cortez è caratterizzata da bellissimi deserti e aspre catene montuose. Utilizzando strade e piste già esistenti, delle quali oltre il 95% sono sterrate, la Baja Divide è un itinerario molto lungo e impegnativo che richiede spesso al ciclista di essere autonomo per 2-3 giorni, portando con se il cibo e fino a 12 litri di acqua.

Questa è l’avventura di Franzi & Jona (Tales & Tyres) che agli inizi di novembre sono partiti da San Diego e in sette settimane hanno pedalato fino a La Paz, percorrendo distanze giornaliere variabili tra 50 e 80 km. Un’esperienza unica attraverso un territorio selvaggio, che ha richiesto una grande determinazione e una preparazione fisica non indifferente.

Bisogna essere consapevoli che questo itinerario richiede attrezzature speciali e una certa esperienza nella disciplina del bikepacking. Per più dettagliate informazioni si può consultare il sito sempre aggiornato bajadivide.com.

Il reportage del viaggio è stato documentato da questo bellissimo video, presentato in anteprima al BFS 2017 di Berlino, e da un libro fotografico realizzato in collaborazione con Bombtrack, sporsor dell’evento avendo fornito le biciclette da bickepacking.

 

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_1

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_2

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_3

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_4

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_5

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_6

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_7

Baja Divide bikepacking_Tales on Tyres_urbancycling_8

Fonte: talesandtyres Via: bombtrack