Bici elettriche, Società

B’FAIR e-bike. Aiuta a costruire una scuola in Bangladesh

B'FAIR e-bike 20"_urbancycling_it_E

Il gruppo B’FAIR è una start-up danese che ha come scopo quello di contribuire a migliorare le condizioni di vita e il diritto all’istruzione dei bambini che vivono in Bangladesh. Il progetto si basa sulla produzione artigianale di biciclette a marchio B’FAIR BIKE, che una volta vendute contribuiranno a sostenere questo progetto benefico.

Con la presentazione della nuova B’FAIR e-bike, una bici da 20″ a pedalata assistita, i fondatori Annie e Henrik si pongono l’obiettivo di raccogliere almeno 125.000 euro in crowdfunding per finanziare la costruzione di una nuova scuola in Bangladesh per i bambini bisognosi. La bicicletta ha un prezzo di lancio di € 1.395 e può essere prenotata per l’acquisto con consegna a gennaio 2021.

B'FAIR e-bike 20"_urbancycling_it

B’FAIR e-bike. Caratteristiche tecniche

Questa bici elettrica a pedalata assistita con ruote da 20″ ha una linea pulita ed essenziale , che rispetta i canoni della tradizione danese. Realizzata completamente in acciaio, ha un telaio a misura unica, con sella e manubrio regolabili in altezza e un grande portapacchi anteriore. Inoltre, i particolari freni e il manubrio fatto a mano, abbinati alla sella in cuoio Brooks, contribuiscono ad impreziosire ulteriormente la B’FAIR e-bike.

Per quanto riguarda l’assistenza elettrica, la bici adotta un affidabile motore centrale Bafang da 250W alimentato da un pacco batterie da 36V 7Ah alloggiato in un’elegante contenitore a forma di borraccia. Presa USB per ricarica dei dispositivi elettronici. Tramite il display, vengono gestite tutte le funzioni della bici ed i 3 livelli di assistenza del motore.

I grandi pneumatici da 20″x1.95, garantiscono un ottimo comfort anche su terreni dissestati, mentre i doppi freni a disco meccanici aumentano la sicurezza ed il controllo della e-bike in ogni situazione. Infine, la bici è dotata anche di parafanghi e un generoso carter a protezione della catena.

B'FAIR e-bike 20"_urbancycling_it3

Come sarà la scuola in Bangladesh

La scuola sarà costruita nel villaggio di Tulshibaru nel distretto di Gopalganj. Questo paese si trova in una zona poco sviluppata e pianeggiante, il che significa che la maggior parte del suo territorio è sott’acqua per circa 9 mesi all’ anno. Tutto ciò lo rende una delle aree più svantaggiate del Bangladesh. La zona è molto povera e la popolazione non ha accesso ad adeguate strutture culturali ed educative.

Circa 5000 persone vivono a Tulshibaru e dintorni, ma solo il 40% della popolazione è in grado di leggere e scrivere. Al fine di ridurre i tassi di povertà e analfabetismo, è fondamentale che i bambini della comunità abbiano accesso a un luogo in cui possano ricevere un’istruzione di qualità e sentirsi al sicuro, indipendentemente dalla stagione.

La nuova scuola conterrà almeno 10 stanze; aule, una sala per insegnanti e una sala di amministrazione. Ogni stanza sarà larga circa 20 piedi e lunga 30 piedi. Ci saranno 7 bagni; 3 per ragazze, 3 per ragazzi e uno per il personale scolastico. La scuola andrà a beneficio di 150-160 studenti di età compresa tra i 5 e 12 anni e 8 docenti insegneranno tutte le materie, tra le quali anche arte, danza e musica.

Contribuisci alla realizzazione di questo progetto prenotando una B’FAIR e-bike su Indiegogo al prezzo scontato di € 1.395 che ti verrà consegnata a gennaio 2021.